Enjoy food, travels and life

Mi sembra una vita che non scrivo un post. E' tanto che non passo a leggere i miei blog preferiti e tra me e me penso: "Oddio, chi mi segue penserà che son sparita nel nulla."
Guardo i post da leggere che mi sono persa: una marea, oltre centottanta (sì, okay seguo tanti blog) e poi mi chiedo "Da quanto è che non scrivo?" Leggo l'ultima data e scopro che sono passati "solo" cinque giorni.
A dire il vero oggi non ricordavo che data fosse, faccio confusione, mi sento un po' stordita (sì, okay... più del solito :-) ).

L'ultima settimana è stata intensa, intrisa di cose belle, cose brutte, cose nuove e cose da dimenticare. La cosa strana è che mi sembra di averne vissute due, il tempo dilatato ma non scandito dalla noia in cui il tempo scorre lento, ma piuttosto dai tanti impegni densi e faticosi.

In cucina ho latitato, praticamente son stata sempre fuori, ma oggi finalmente son riuscita a respirare una boccata d'aria fresca al tepore dei miei fornelli. E il tempo è tornato a scorrere col suo ritmo regolare.

Il post di oggi è una ricetta mediorientale, di tradizione in Israele, Libano e altri Paesi che si affacciano sul Mediterraneo e conosciutissima ormai in tutto il mondo: l'hummus.
Hummus in arabo significa ceci, per cui non occorre specificare hummus di ceci perché l'hummus originale è solo di ceci. Esistono poi tanti altri tipi di hummus e a volte si sente pure dire hummus di melanzane che in realtà non è altro che questo qua, il Baba ghanousch (favoloso anche questo).

Hummus ricetta di ceci vegan recipe homemade come prepararlo in casa

L'hummus è generalmente consumato come antipasto e a noi piace tantissimo. Lo consumiamo freddo accompagnato da delle pite o con il classico pane arabo.

Hummus

Preparazione: 10 min.Cottura: 30 min.Riposo: 30 min.
Porzioni: 4 Kcal/porzione: 320 circa
Ingredienti:

  • 500 g di ceci lessati (o 250 g di ceci secchi)
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 cucchiai di tahina biologica¹ (circa 60 g)
  • 1 limone
  • 1 cucchiaino di curry
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 pizzico di paprika
  • Sale q.b.
Preparazione:

  1. Se si parte dai ceci secchi, prendere una casseruola piena di acqua fredda e mettere i ceci in ammollo la sera precedente, la mattina scolarli ritrasferirli nella pentola con altra acqua pulita e portarli a ebollizione. Per renderli morbidi al punto giusto, i ceci dovranno bollire a fuoco lento per circa 45 minuti.
  2. Una volta pronti, scolarli (ma non troppo, per cui lasciare un pochino di liquido di cottura) e metterli nel frullatore con il succo di limone, gli spicchi d’aglio, la tahina (io avevo quella bio regalata dalla carissima ComidaDeMama) e il sale.
  3. Qualora l'hummus risultasse troppo secco aggiungere altra acqua di cottura dei ceci.
  4. Una volta pronto il composto, far riposare in frigorifero per circa una mezz’ora, in modo tale che tutti i sapori si amalgamino assieme.
  5. Condire il tutto con il prezzemolo tritato (io stavolta ho preferito mettere solo qualche fogliolina), un pizzico di paprika (o peperoncino in polvere) e un filo di olio extravergine d’oliva.
  6. Servire subito accompagnato da pane azzimo o pane arabo leggermente scaldato.
Note:

  1. Nel caso di persone intolleranti al glutine leggere attentamente l'etichetta del prodotto.
www.zonzolando.com © - All rights reserved


Le focaccine in foto sono una semplice preparazione di pane bianco ottenuto impastando a occhio farina 00, acqua, sale e un filo di olio. Le ho lasciate riposare per mezz'ora, poi stese e infornate. Ovviamente è solo l'hummus rivolto ai celiaci e le focaccine sono da escludere se vi fossero presenti a tavola persone intolleranti al glutine.

45 commenti:

  1. Ma sei bravissima! La foto è bellissima! Non sapevo l'esistenza di questo fantastico piatto! Ho mezzo pacco di fanina di ceci, domani ci provo, spero di essere in grado! Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente farina di ceci ma solo ceci cotti frullati. Con la farina di ceci faresti la nostra cecina, anzi mi sa che la faccio presto, grazie per l'idea :-) Baci!

      Elimina
  2. Son contenta di rileggerti mia carissima :) sai che io l'hommus non l'ho mai fatto? devo provarlo da non so quanto tempo, ma ancora niente :(
    Immagino che bontà...e le foto stupende come sempre ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ile, ti assicuro che è buonissimo, io non smetterei più di mangiarlo!!! Un abbraccio!

      Elimina
  3. ciao carissima, stavo proprio cercando un tuo post e mi sei apparsa con questa splendida ricetta. Io amo l'hummus e il tuo è favoloso, lo hai presentato divinamente con quei colori. Grazie anche per avermi detto che hummus significa ceci, proprio non lo sapevo. Grazie anche per avermelo ricordato, mi hai fatto venire una voglia.....
    un bacione e buona serata
    p.s. le foto sono bellissime

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao Sabina! Che cara che sei :-) Grazie per i complimenti! Baci

      Elimina
  4. Come immaginerai ne sono ghiotta :-) e il tuo è presentato magnificamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah beh, tu Stefania potresti fare scuola!! Se hai suggerimenti li accolgo volentieri. Baci!!

      Elimina
  5. Vorrei provarci, ma scusa l'ignoranza che cos'è la tahina? ...i ceci mi piacciono molto anche se non posso esagerare con i carboidrati:)
    grazie per la visita al mio blog!
    a presto
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carmen, la tahina non è altro che una salsa/pasta ottenuta dai semi di sesamo bianchi. A vederla mi ricorda molto il burro di arachidi anche se il sapore è ovviamente diverso. La trovi generalmente nei negozi di prodotti etnici. E grazie a te per essere passata, a presto!

      Elimina
  6. Infatti e' da un po' che mi aspettavo il tuo post...!
    Purt il tempo talvolta e' tiranno!
    Io lo adoro l'hummus:))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vaty :-) Il tempo è tirannissimo e pure tirchio, mai che ti lascia qualche spicciolo di secondo in più :-) Baci!!!

      Elimina
  7. Ne ne mangerei a quintali!!!!!

    RispondiElimina
  8. Capita a tutti di stare un po' lontani dal blog, non preoccuparti per questo! Invece bellissimo e molto orientaleggiante il tuo hummus. Mi ricorda di un bellissimo viaggio fatto questo inverno, che nostalgia!
    un bacio:**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che cara, grazie!!! Wow io non l'ho mai assaggiato in versione original, chissà se cambia... Baci a te!

      Elimina
  9. Non conoscevo questo piatto! È da sperimentare! Complimenti per la presentazione è davvero invitante! Rosalinda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosalinda! Se lo provi fammi sapere che ne pensi, ciao!!

      Elimina
  10. Io amo follemente l'hummus! bravaaa!! mi piace molto anche la preparazione. anch'io ho latitato ultimamente, ma ho già pronte due ricettine da inserire nel blog :)
    salvo la tua ricette tra quelle da provare assolutamente! buona domenica, baci sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh... son già passata a farti visita :-) Siamo due latitanti hehehhe Buona serata!

      Elimina
  11. Buongiorno, anche a me piace molto l'hummus, avevo intenzione di preparalo la settimana scorsa per fare un post "etnico" ma come vedi il tempo scarseggia anche per me, non riesco a fare adesso più di un post a settimana. Però un pochetto di tempo per leggervi tutte riesco sempre a ritagliarlo ed è un grande piacere.
    Buona domenica, io vado a lavoro :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che il tempo è tiranno un po' con tutti. Dai.. mal comune mezzo gaudio no? Buon lavoro!! A presto allora :-)

      Elimina
  12. Bello il piatto ed i colori mediterranei usati per le foto!

    RispondiElimina
  13. E si ci sei mancata cara ma sei tornata con questo hummmus che ha un aspetto decisamente molto invitante!!baci,Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Imma superstar!!! Ti ho seguita nel lancio del libro, oramai sei famosissima :-) Bacioni!

      Elimina
  14. anch'io adoro l'hummus. e ammetto che spesso lo faccio con i ceci in scatola, per cui è una di quelle cose buone e velocissime da preparare. una rarità :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, se non hai i ceci secchi puoi usare quelli in scatola ed è molto buono lo stesso. A presto, buona serata!

      Elimina
  15. Che foto meravigliose!!! E che piatto... da provare!!!

    RispondiElimina
  16. buono l'hummus!!! :)
    e le foto...... che colori!!! bravissima!! :D

    RispondiElimina
  17. Adoro l'hummus di ceci, la foto è bellissime e mi viene troppa voglia di tuffaci quel pane arabo! Delizioso!

    RispondiElimina
  18. che hummus delizioso hai realizzato! complimenti, un bacione :)

    RispondiElimina
  19. anche per me dopo una settimana torno e non riesco mai a recuperare tutto.. l'impo è non perfersi per troppo tempo!

    mai preparato ma mi ispira molto molto questo humus!bella la foto
    buona settimana!!!

    RispondiElimina
  20. Grazie a tutte per essere passate, e grazie per i complimenti :-) Fan sempre piacere. Un bacio a tutte!

    RispondiElimina
  21. Salve carissima!!
    Ho una bella sorpresa per te, passa subito a trovarmi!!
    Un bacione Carmen

    RispondiElimina
  22. Ma sai che mi ha sempre ingolosito e non l'ho mai preparato? Ho i ceci di tutti i tipi sia secchi che precotti e voglio proprio farlo deve essere gustosissimo! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei super rifornita, brava! Fammi sapere :-) Bacio!

      Elimina
  23. ciao,
    sono arrivata qua per caso, complimenti per il bellissimo blog

    a presto

    maia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piacere, ora mi hai incuriosita e passo a torvarti anche io :-) Ciao!

      Elimina
  24. quasi pronto il post con la mia versione del tuo hummus ;) baci

    RispondiElimina
  25. :-D :-D :-D Oddio che emozione!!!! Grande!!!

    RispondiElimina
  26. uff...vorrei rifarlo anche io, ma dove trovo la tahina? :'( (io trista)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. posso sostituirla frullando i semi di sesamo?

      Elimina
    2. Ciao Michela! Con i semi di sesamo non è proprio la stessa cosa, dovresti riuscire a pestarli così bene da ottenere una crema densa. La tahina di solito si trova nei negozi come Mandacaru o negozi equo solidali o ancora meglio etnici. Baci!

      Elimina

Torna su