Enjoy food, travels and life

Non mi è mai facile spiegare a parole il sapore di un piatto, soprattutto quando a questo si legano esperienze e vita vissuta.
Nel tentativo di trovare le parole per descrivere di che cosa sa questa galette, ho chiuso gli occhi per un secondo. In quest'attimo in cui il mio cervello ha vagato, mi sono stupita del risultato. La mia mente ha scovato un insieme di tanti sapori saldamente e irrimediabilmente fusi a quelli puri del piatto; sapori intensi e profondi: quelli dei ricordi.
Per la mia mente questo piatto sa di aria impregnata di carni alla brace, delizie abbrustolite, fritto di pesce e salsedine: un mix letale per chi era in viaggio dalla mattina, troppo intento a zonzolare in lungo e in largo su quel puntino sperso nell'Oceano Pacifico.
Sa di sole, caldo e di ultime roulottes che stanno terminando di allestire, mentre quelle poche già operative cercano di accalappiare i nostri stomaci famelici.
Sa di cartelli civetta con richiamo alla cucina francese, di tavolini rivestiti di tovaglie plastificate a quadrettoni, di gente che arriva e gremisce la piazza.
Sa di tramonto che disegna all'orizzonte colori e sfumature mozzafiato.


Sa di menù plastificati passati fra chissà quante altre mani, sa di street food.
Sa di posate e piatti unti, di bocconi e complimenti.
Ed ecco che finalmente sa di grasso del formaggio semifuso, di dolce della pera caramellata e di croccante delle noci, il tutto racchiuso in un rustico e ruvido scrigno di grano saraceno.


Sa di dolce, per chiudere in bellezza.
Sa di gaufre con panna montata, di salsa al caramello salato più buona del mondo, sa di gelato alla vaniglia.
Sa di pance felici, di passeggiata lungo il mare mano nella mano.


Galette con Roquefort, pere e noci

Preparazione: 15 min.Cottura: 10 min.Riposo: 2 ore
Porzioni: 4 galettes Kcal/porzione: 670 circa
Ingredienti:

Per le crêpes:
  • 160 g di farina di grano saraceno¹
  • 1 uovo
  • 250 ml di acqua
  • 1 pizzico di sale
  • 1 noce di burro
Per il ripieno:
  • 200 g di formaggio Roquefort²
  • 250 g di crème fraîche²
  • 40 g di gherigli di noci
  • 1 pera
  • 1 bicchierino di brandy
  • 40 g di burro fuso
Preparazione:

  1. Unire tutti gli ingredienti per le crêpes in un mixer e frullare tutto per qualche istante.
  2. Mettere il composto a riposare in frigo per almeno 2 ore.
  3. Pulire e tagliare la pera in cubetti di circa 1 cm e farli a rosolare in una padella con del burro fuso. Appena prendono colore sfumare con il brandy e lasciarli appassire qualche istante, poi toglierli dal fuoco e metterli da parte.
  4. In una ciotola mescolare il Roquefort sbriciolato grossolanamente assieme alla crème fraîche per farlo rammollire un po'.
  5. Scaldare un'ampia padella antiaderente (ø 26 cm circa).
  6. Togliere dal frigo la pastella, mescolarla delicatamente e poi versarne un quarto sulla padella. Con un movimento del polso roteare la padella per uniformare la crêpe, oppure aiutarsi col classico bastoncino a T di legno.
  7. Quando iniziano a staccarsi i bordi, staccarla delicatamente dal fondo e capovolgerla sull'altro lato facendo molta attenzione che non si rompa.
  8. Versare sul centro un po' salsa al Roquefort e cospargerla con un cucchiaio, poi sparpagliare i gherigli di noci tritati e la pera tenuta da parte.
  9. Rivoltare i lati della galette verso il centro per ottenere la classica forma quadrata.
  10. Staccare delicatamente la galette dalla padella, salare e servire.
Note:

  1. Nel caso di persone intolleranti al glutine leggere attentamente l'etichetta del prodotto.
  2. Qualora non si abbiamo a disposizione questi ingredienti è possibile sostituire rispettivamente il Roquefort con Gorgonzola dolce e la crème fraîche con 250 ml panna da cucina densa (non liquida).
www.zonzolando.com © - All rights reserved

Sa di ultima cena a Tahiti, del solito arrivederci.
Sa di sospiri, di nostalgia, di voglia di partire e zonzolare ancora.
Sa di bisogno di scoprire altri posti e assaggiare nuovi piatti per poter chiudere gli occhi ancora ed essere come là.
Ovunque esso sia.

3 commenti:

  1. Un gran bel mix che fa venire l'acquolina in bocca spero di mangiarla presto fatta cosi

    RispondiElimina

Torna su