Enjoy food, travels and life

Quando poco più di tre settimane fa Massi è arrivato in casa con un secchio colmo di ciliegie e un paio di queste attaccato penzoloni ad un orecchio, non ci potevo credere.
Le davo per perse ormai.
La pianta dietro casa non aveva dato frutti, come del resto praticamente tutte quelle qua nella zona.
La stagione balorda, piovosa e fredda (soprattutto qua in montagna) ci aveva rovinato il raccolto.
Eppure una pianta (una!), quella di mio suocero biologicissima nei campi, ha tenuto duro e con non poco ritardo ci ha voluto regalare comunque un buon raccolto.
Le prime le abbiamo mangiate così, una dietro l'altra, fino a pancia piena.
Poi ho deciso di preparare un dolce per noi e i miei suoceri (che ci hanno regalato questo ben di natura): un leggero e morbido clafoutis di ciliegie.

Clafoutis di ciliegie ricetta facile e veloce - light cherry clafoutis easy recipe

So che sono un po' in ritardo per il tempo delle ciliegie ma se combiniamo la stagionalità della montagna, la stagione balorda e i miei tempi lunghi di preparazione di un post, questa ricetta rischiavo davvero di pubblicarla per Natale, quindi non mi lamento. Voilà come l'ho preparato:

Clafoutis di ciliegie

Preparazione: 15 min.Cottura: 40 min.Riposo: nessuno
Porzioni: 8 Kcal/porzione: 200 circa
Ingredienti:

  • 500 g di ciliegie
  • 100 g di zucchero di canna
  • 80 g di farina 00
  • 300 ml di latte intero
  • 3 uova
  • 1 baccello di vaniglia
  • 1 cucchiaio di brandy
  • 1 noce di burro per ungere la teglia
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • Zucchero a velo per la decorazione
Preparazione:

  1. Incidere il baccello di vaniglia, estrarne i semi e mettere a scaldare il latte con i semi e il baccello. Fare sobbollire per un paio di minuti e poi spegnere il fuoco e lasciare raffreddare.
  2. Nel frattempo snocciolare le ciliegie, imburrare una teglia, o pirofila con ø 24 cm e cospargere il fondo con un poco di zucchero.
  3. Distribuire uniformemente le ciliegie sul fondo della pirofila.
  4. Togliere il baccello di vaniglia dal latte raffreddato (si possono mettere anche direttamente i semi nel composto di uova ma io trovo che il latte prenda ancora più sapore per cui lo faccio prima).
  5. Montare le uova con il restante zucchero, unire a filo il latte e il brandy alternando con la farina setacciata fino a ottenere una crema liscia e omogenea.
  6. Versare il composto intorno alle ciliegie (non sopra, così rimarranno più evidenti) e informare a 180°C per 40 minuti o almeno fino a che non si vedrà che il centro del dolce sarà cotto.
  7. Una volta pronto e raffreddato cospargere la superficie con zucchero a velo e servire.
Note:

Conservare in frigo.
www.zonzolando.com © - All rights reserved

Spazzolato! E mia suocera lo ha adorato. :-)


Eccole qua le ciliegie che sono rimaste da fotografare dopo l'abbuffata e la preparazione del dolce.

24 commenti:

  1. si però io volevo anche la foto del tuo lui con le ciliegie penzoloni all'orecchio!!! penso che era come dire "so fashion..."
    Complimenti il clafoutis doveva essere davvero buono!
    Un bacio e buona serata,
    Elisa

    RispondiElimina
  2. Sarai anche in ritardo ma per le cose buone c'è sempre tempo! Poi è proprio vero che la stagione è balorda eheheheh ;) Deve essere buonissimo e le foto sono stupende! :) Complimenti, un bacione :) :**

    RispondiElimina
  3. si quest'anno proprio non era l'anno per le ciliegie!! anche da me.. io purtroppo non sono riuscita a farlo il clafoutis.. il tuo sembra delizioso!!! e buonissimo!!!

    RispondiElimina
  4. Bellissimo e succosissimo! Da me le ciliegie sono arrivate, ma solo per i miliardari! Noi ne abbiamo comprate pochissime proprio per la tradizione, ma ci abbiamo rinunciato presto...6 euro al chilo era veramente un po' troppino... Ciao, un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Meravigliose e succose ciliegie, già mi mancano! Il tuo clafoutis è perfetto mia cara! Un bacione grande :*

    RispondiElimina
  6. Adoro le ciliegie...e il tuo clafoutis è super invitante...ma io me la rido per l'immagine che ho in testa di massi con un secchio in mano e un paio di ciliegie all'orecchio :D
    Ahahaha
    Un bacione Ele!

    RispondiElimina
  7. nuooo anche da noi non s'è vista mezza ciliegia... ho potuto però fare un'ottima scorpacciata in trentino, di amarene per di più <3 <3 <3 ho sempre avuto una venerazione per il clafoutis, però non amo il sapore dell'uovo e ho provato varie volte a veganizzare la ricetta, purtroppo con scarsi risultati.. ma mica demordo!!! bacetti e goditi le ciliegie rimaste ;)

    RispondiElimina
  8. adoro anche io questo dolce mamma mia ti è venuto benissimo complimenti

    RispondiElimina
  9. Tardi o presto che sia è una meraviglia e hai fatto strabene a postarla.
    Adoro le clafoutis e chissà perché ne faccio sempre poche.
    Devo rimediare mi hai fatto venire voglia.
    Bacini

    RispondiElimina
  10. ora voglio dire...il clafoutis è un dolce facile, semplice e solitamente non bellissimo da vedere: il tuo è praticamente perfetto, hai eleganza anche nel preparare un semplice clafoutis...complimenti ha un aspetto golosissimo! :) bacio cara

    RispondiElimina
  11. Una vera deliziazmagari adesso si potrebbe prepararlo con le albicocche!

    RispondiElimina
  12. Mai provato a fare un clafoutis ed ogni volta che lo vedo mi riprometto di farlo. Il tuo ha un'aria fantastica!

    RispondiElimina
  13. Ecco io adoro le ciliegie, non riesco mai ad impiegarle nei dolci o in altre ricette, perchè le mangio tutte!

    RispondiElimina
  14. Foto bellissime e ricetta da mettere tra i preferiti ;-)
    Buona estate cara

    RispondiElimina
  15. l'aspetto è divino e sul sapore metto la mano sul fuoco, da te ho sempre visto cose deliziose! Un abbraccio...

    RispondiElimina
  16. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  17. Beh, il rosso è molto natalizio! ;-)
    E il claoufotis una meraviglia! Affonderei il cucchiaino!
    Un bacio, buon fine settimana

    RispondiElimina
  18. Adorabile come le ciliege!!!è una gran fortuna averle nostrane!!!!!! vedi..ogni tanto anche le suocere riusciamo a far contente!!!!!:) (scherzo...non ogni tanto sempre!!!)

    RispondiElimina
  19. Concordo con chi dice che costano veramente troppo. Ero infatti ormai dell'idea di non assaggiarle nemmeno, ma grazie ad un collega prima e alla natura del nostro mitico albero poi sono riuscita a fare delle belle scorpacciate. Grazie mille a tutti per i commenti, siete veramente tanto carini e gentili. Un abbracccio forte a uno per uno :-) Buon we!!!

    RispondiElimina
  20. io sonno fortunata i campagna ho ancora degli alberi che danno buoni frutti il problema che da quando mio padre nnsta tanto bene nessuno riesce a coglierle ..bellissima ricetta e che foto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace un sacco per tuo padre, spero che si rimetta presto. Averne ancora è una vera fortuna :-) Grazie per essere passata, a presto :-)

      Elimina

Torna su