Enjoy food, travels and life

Non un qualsiasi aggettivo, tantomeno un superlativo: solo una parolaccia. A dir la verità due.
Ben scandite, sillaba per sillaba e con gran enfasi.
Ecco cosa ci è uscito di bocca a tutti e due (all'unisono!) appena abbiamo visto il Grand Canyon.
E forse a volte una parolaccia è proprio quello che esprime al meglio lo stupore, ciò che non ci si aspetta nonostante che lo si sia immaginato, che si sia pronti a vederlo, nonostante che poco prima lo avessimo ammirato in fotografia.
Stupore nel vedere un luogo come una meraviglia.
E' in questi casi che un aggettivo non basta e una parolaccia supera il superlativo! Già, già. :-)

Il Grand Canyon supera il superlativo, toglie il fiato e regala l'immensità della natura con tutta la sua forza, il suo essere selvaggia e straordinariamente antica. Non a caso l'UNESCO ha inserito il parco tra i Patrimoni dell'umanità.

Ma andiamo un attimo per ordine: ci eravamo lasciati qui, a Phoenix.
Da Phoenix, sempre con la nostra auto noleggiata a San Diego, ci siamo diretti alla volta del Grand Canyon National Park.


Lungo l'itinerario, della durata di circa tre ore che segue come al solito una bella, desolata e larga strada, abbiamo deciso di fare una piccola deviazione verso Sedona.
Questa è una graziosa cittadina basata sul turismo e in cui fanno meta famiglie di turisti, camperisti e campeggiatori.
Qui consigliamo di fare una capatina alla Sedona Chapel che si trova su uno dei promontori della zona raggiungibile sia in macchina che a piedi. Da qui si gode di una bellissima vista sul paesaggio circostante, sulle limitrofe montagne rocciose rossissime e sulla piccola Sedona.
Il posto chiude alle 17 di sera (in gennaio quanto meno).
Guai a tardare perché il guardiano non ci penserà due volte a ricordarvi che è ora di chiusura e quindi di togliersi dalle scatole in tempi rapidi. La zona oltre l'ora di chiusura è sbarrata, per cui in auto è proprio impossibile accedervi.

Lasciata Sedona ci siamo rimessi in macchina e abbiamo dormito nei pressi di Williams, una cittadina che si trova sulla famosissima Historic Route 66.

La mattina siamo arrivati freschi freschi in macchina al Grand Canyon National Park (entrata 25$ per auto). Fino al mese di aprile è possibile accedere al parco anche con mezzi privati, mentre nel periodo di alta stagione si può accedere solamente in autobus.
Non neghiamo che questa cosa non ci sia dispiaciuta affatto. L'essere autonomi per vedere questi luoghi non è niente male.
L'unica pecca dovuta al periodo è l'arietta fresca e pungente che in gennaio è praticamente d'obbligo beccare, anche se dobbiamo ammettere che tutto questo freddo noi non l'abbiamo poi patito tanto. Ovviamente eravamo ben equipaggiati, altrimenti sarebbe stata tutta un'altra storia, del resto siamo pur sempre oltre i duemila metri di quota.

Grand Canyon cosa fare e vedere viaggio USA panorama - what to see and do travel

Il Grand Canyon si può visitare su entrambi i lati. Il South Rim è quello più accessibile e turistico mentre il North Rim è più selvaggio e meno affollato. Nel periodo invernale la parte nord è chiusa ai visitatori quindi noi non abbiamo avuto bisogno di scegliere. Se qualcuno volesse visitare entrambe le sponde sappia che la distanza tra i due è di "appena" trecento chilometri.


Dopo quindi le due parolacce di fila all'unisono e uno straordinario stupore davanti a cotanta maestosità della natura, una volta ripresi dallo stupore, richiusa la bocca e essersi un minimo abituati, abbiamo deciso di compiere in macchina il giro che la mappa (che ci hanno dato all'ingresso) consigliava di fare. Potete trovare copia del materiale che ci hanno consegnato a questo indirizzo.


Ci sono diversi itinerari da compiere, in macchina e a piedi. In prima battuta abbiamo deciso di fare un giro di perlustrazione in macchina e poi eventualmente quello che ci ispirava di più da fare a piedi. Ogni tappa è stata meravigliosa, era impossibile non scattare foto a raffica.


Il maestoso canyon che ci ha offerto uno spettacolo di colori in continuo cambiamento, si snoda per circa 480 chilometri da un estremo all'altro, per una media di sedici chilometri in larghezza e 1800 metri in discesa fino al punto più profondo. A pensarci su, sono davvero cifre impressionanti considerando i tempi che ci possono essere voluti all'acqua per costruire questi paesaggi incredibili.
Il Grand Canyon infatti è un'immensa gola creata dal fiume Colorado nell'Arizona settentrionale. È lungo 446 chilometri circa con una larghezza variabile dai 500 metri ai 27 chilometri.


Con la luce forte della mattina non è stato facile fotografare e comunque le foto non riescono a rendere merito al posto; danno forse un'idea, ma è davvero difficile poter racchiudere in qualche pixel la bellezza di questo posto. Qualcosa di simile lo abbiamo provato anche qui, alle cascate di Iguaçu.


Il fiume Colorado in quasi due miliardi di anni (no, dico! 2.000.000.000!) grazie alla sua azione a quella dei suoi affluenti, hanno eroso strato dopo strato i sedimenti del gigantesco altipiano che si era formato a causa del sollevamento del Colorado Plateau. Pare però che non ci sia una teoria consolidata e autorevole sulla formazione del Grand Canyon. La sua grande profondità e in particolare l'altezza dei suoi strati (la maggior parte dei quali formata sotto il livello del mare) può essere attribuita all'innalzamento di 1500-3000 metri della placca del Colorado. (Fonte Wikipedia)


Terminato il giro in macchina abbiamo deciso, a causa del freddo e delle giornate corte invernali, di non intraprendere un itinerario a piedi e di farci un giro e rifocillarci nei villaggi del parco.

Infine abbiamo completato il giro seguendo la strada denominata "Desert View" (circa quaranta chilometri) che porta ad uno dei migliori (secondo noi) punti panoramici: la Watchtower da dove si può godere delle luci del tramonto che calano piano piano su queste montagne; se già di per sé rosse, si tingono di ogni tonalità: dall'ocra, all'arancione, al rosso fino al viola. Anche questo luogo a gennaio resta chiuso dalle 17.


Nello scrivere questo post devo ammettere che ho ancora qualche piacevolissimo brividino nel ripercorrere il nostro cammino e rivedere questi posti così sconfinati, indimenticabili e straordinariamente magici.

P.S.: portatevi un binocolo! Ne vale veramente la pena. Frotte di turisti con noi sono morti d'invidia. ;-)

82 commenti:

  1. Una parolaccia uscirebbe anche a me adesso. Mi fai sognare quando parli di viaggi. Ti ho letto tutta d'un fiato...avrei voluto essere lì. E non dico per dire.

    Grazie Elena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai dai che magari un giorno potrebbe esserti utile allora questo post.. o almeno lo scrivo proprio per questo ehehhee bacioni

      Elimina
  2. Accipuffolina! Dev'essere davvero mozzafiato, trovarsi di fronte al potere della natura... spettacolare! Spero di andarci anch'io un giorno, altro che parolacce :P Continuate a scrivere dei vostri viaggi, fateci sognare! Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima! E' un viaggio che vogliamo condividere con tutti soprattutto per dare informazioni a chi si appresta ad anare. Bacioni

      Elimina
  3. Cra ma questa e' l' immensita' della natura, meraviglioso.Capisco le parolacce appena ve lo siete trovato davanti. Che bello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Impossibile descrivere la vastità di questo posto :-) Grazie! Buona giornata

      Elimina
  4. che signora zonzolata...
    sticazzi!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, siamo stati degli zonzoloni ehehhe

      Elimina
  5. Mamma mia che giro, che racconto e che foto!! Magnifico e perfettamente descritto, terrò presente il tuo resoconto se mai mi capiterà di andarci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero tanto, è proprio per questo che scriviamo. BAciii

      Elimina
  6. Altro che parolacce! tra stupore e meraviglia resto incollata allo schermo bevendo ogni parola e gustando ogni foto di tanta immensità e bellezza.. ma che meraviglia? da togliere il fiato:) WOW

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simona! Eh sì, è proprio così: toglie il fiato

      Elimina
  7. Mamma mia che paesaggi mozzafiato!!!
    Immagino voi che li avete avuti davanti!!!
    Grazie mille per le belle foto e per il prezioso racconto!!
    Un bacione grande e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  8. Caspiterina...già solo guardando le foto mette un particolarissimo stato d'animo che non riesco a spiegare.Bello,infinito,inquietante,forte e potrei continuare....
    Z&C

    RispondiElimina
  9. caspita che paesaggi!!! sono senza parole! grazie per condividere con noi questa vostra splendida zonzolata!

    RispondiElimina
  10. che meraviglia, da anni è uno dei posti che vorrei vedere una volta nella vita assieme alla Monument Valley ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora leggi il prossimo post sulle zonzolate :-) Bacioni

      Elimina
  11. bellissimo viaggio carissimi e posto meraviglioso!!!! Per me poi, che non faccio un viaggio da anni, è un vero colpo al cuore!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no no dai che arriverà presto il momento anche per fare una zonzolata così :-) te lo auguro proprio

      Elimina
  12. e non solo loro, anche io vi invidio tantissimo!! quando sei a tu per tu con la natura, certe visioni ti fanno dimenticare davvero tutto quello che c'è di brutto al mondo... grazie e .. ormai aspettiamo il prossimo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prossimo: Monument Valley :-) Grazie mille cara!

      Elimina
  13. Grazie per avermi fatto sognare un po'...foto meravigliose!!

    RispondiElimina
  14. lo sai quanto ti invidio vero? :) gli USA sono il mio sogno sin da piccola e ogni volta che zonzolo nel tuo blog mi perdo nel mondo dei sogni...una favola il grand canyon!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che un giorno riuscirai e spero tanto che allora questi post ti possano venire comodo :-) Bacioni

      Elimina
  15. Solo a guardare le foto sento un vuoto nello stomaco.
    Una cosa allucinante veramente.
    Esperienza meravigliosa!!!!
    Tanti bacini a te

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, stupenda e da condividere :-) BAci a te

      Elimina
  16. il Grand Canyon è pazzesco ci siamo stati anche noi e ti lascia veramente senza parole, spettacolari le tue foto, le nostre, ormai di 13 anni fa, sembrano dei fotomontaggi.
    Grazie per avermi fatto rivivere quelle sensazioni
    un bacione

    RispondiElimina
  17. posti incantevoli..la natura regala spettacoli incredibili...veramente da parolaccia :D!
    Grazie per questo racconto cosi chiaro e specifico, per queste bellissime foto...ma...MI HAI MESSO UNA VOGLIA ASSURDA DI PARTIRE...e ora cm la mettiamo???????

    Un bacio cara :)!

    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahha prendi il primo aereo!!!!! Bacioni

      Elimina
  18. Ci sono stata e ne ho un ricordo indelebile...fatto anche il giro in elicottero...una delle cose da vedere nella vita. Bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow il giro in elicottero deve essere stato davvero stupendo!! Noi ci siamo lititati a stare coi piedi per terra ehehheh

      Elimina
  19. ..."sarà quel fottutissimo Grand Canyon!" (dal noto film "Thelma&Louise")
    Si vede che solo con le parolacce si può esprimere tanta meraviglia.
    Io sono stata solo al Brice Canyon e posso dire che si difende bene :)
    Che nostalgia di zonzolate!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello mi manca. Sono comunque belli i canyon da visitare. Il prossimo di cui vi racconteremo è l'Antelope Canyon. Bacioni!!

      Elimina
  20. Deve essere stata un'emozione grandissima visitarlo! Io mi emoziono solo a guardare le foto, immagino dal vivo che spettacolo sia *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dal vivo è davvero magnifico e indescrivibile :-)

      Elimina
  21. Che bello!Deve essere mozzafiato!!!

    RispondiElimina
  22. WOW!!! Questo è un altro di quei luoghi dove devo assolutamente andare! Mio marito c'è stato e io spero un giorno di andarci con la famiglia al completo.... ah però l'ho visto, si che l'ho visto e sono rimasta shoccata: dall'aereo... Incredibile!
    Grazie di questi reportages bellissimi! Un bascio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sììì dall'aereo è incredibile e si capisce ancora meglio della grandezza del posto. Bacioni

      Elimina
  23. Io e mio marito abbiamo fatto lo stesso viaggio... indimenticabile, prima o poi porteremo anche la cucciola!!!
    Incantevoli scatti e bellissimi ricordi ^___^!!!! Grazieeee!!!
    Un abbraccio stretto!!!

    RispondiElimina
  24. Immagino lo stupore :)
    E' bello vederlo nelle foto e nei documentari, immagino dal vivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, esatto :-) Buona giornata cara

      Elimina
  25. bellissimo! complimenti per l'ottima descrizione del tuo viaggio! ciao cara!

    RispondiElimina
  26. Queste foto lasciano senza parole.. spero un giorno di riuscire ad ammirare questo spettacolo di persona!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di persona perderai il fiato allora, queste foto fanno schifo in confronto!!

      Elimina
  27. Che spettacolo della natura,che maestosità!Sogno ad occhi aperti pensando di non dimenticare il binocolo....Un bacio cara e grazie per aver condiviso questa ricchezza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah brava!! Mi raccomando al binocolo!!

      Elimina
  28. Che paesaggio, che foto splendide!!!! E che ricordi!
    Grazie per aver condiviso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per essere passata, un abbraccio

      Elimina
  29. Zonzolina, che viaggi! Sempre delle viste mozzafiato...
    Ti bacio cara e a presto!

    RispondiElimina
  30. Ah ma allora è proprio vero che zonzolate sempre voi! Ma che bello, in un periodo in cui non posso muovermi di casa, viaggiare con la fantasia attraverso il tuo racconto e le tue meravigliose fotografie per me è stupendo! Il Grand Canyon... che dire, da rimanere a bocca aperta ! Complimenti, è sempre un piacere leggerti :) A presto !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena possiamo zonzoliamo... potremmo farlo sempre ehehhe bacioni

      Elimina
  31. wowoW grazie di cuore per la visita virtuale...visto del luogo in assoluto che vorrei visitare prima della mia dipartita..ahahhah e che per il momento abbiamo accantonato visto che abbiamo 3 figlie da crescere.. un abbraccio grandissimo....Simmy BEATI VOI...GULP!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un giorno potreste farlo tutti insieme :-) Ve lo auguro tanto! Bacioni

      Elimina
  32. beati voi che invidia ma gradie di averle condivise con noi

    RispondiElimina
  33. questa è la zonzolata dei miei sogni! penso che ero a Vegas ma non ci siamo andati,
    mi mangerei le mani.
    grazie per il bellissimo reportage..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te! Dai dai che l'occasione per tornare arriverà :-) Ve lo auguro!

      Elimina
  34. Che spettacolo, davvero incredibile, non oso immaginare l'emozione di vederlo dal vivo, anche io credo avrei detto una parolaccia. Non vedo l'ora di leggere la prossima tappa. ps= la salsina piccante di jalapeno è diventata un must, la usiamo su tutto, è troppo buona!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa tantissimo piacere Marina! Anche noi la stiamo piazzando ovunque ehheheh e ne abbiamo anche una di quelle infuocate che centelliniamo hihih bacioni

      Elimina
  35. ci sono stata ed è un posto che mi è rimasto nel cuore, sopratutto al tramonto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancheper noi il tramonto è stato indimenticabile :-) Baci

      Elimina
  36. E ci credo che vi son uscite fuori due parolacce ! L'ho scritto in uno dei miei ultimi post che a me la natura regala emozioni senza pari. A me capita anche di piangere per commozione davanti a bellezze smisurate. E trovo commovente che il Colorado abbia lavorato due miliardi di anni. Bellissimo viaggio, non c'è che dire !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche la commozione effettivamente non manca :-) Grazie Cri!! Un abbraccio

      Elimina
  37. Questo me l'ero perso....fantastico!!!! Bellissime foto e bellissimo leggere il tuo post!!!:) un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie cara, un abbraccio e ricambio il bacione

      Elimina
  38. Ciao
    sai quanto costava l'elicottero?
    avete fatto il coast to coast? sai se i campeggi sono aperti in quella zona e quanto costano? noi stiamo organizzando per l'inverno 2014.. consigli camper o macchina? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dario! Cerco di risponderti punto per punto.
      1) Sul giro in elicottero non ci siamo informati, per cui non ti so dare indicazioni.
      2) No, abbiamo fatto: California (partendo da San Diego), Arizona, Nevada, Utah e rientro in California. Per il coast to coast ci sarebbero serviti due mesi per vedere tutto ciò che avremmo avuto in programma.
      3) Per quanto riguarda i campeggi è meglio se ti informi leggendo nei siti delle città che vuoi visitare soprattutto per il fatto che mi scrivi che volete fare il giro in inverno. Fai molta attenzione perché molti parchi nella stagione fredda (tipo già adesso mentre ti scrivo) sono chiusi.
      4) Viaggiare in camper è senz'altro comodo perché ti togli dall'impiccio di dover prenotare prima dove dormire, ma ti ricordo che i prezzi nella stagione invernale di motel o alberghi scendono di molto. Inoltre ci sono delle offerte serali (verso l'ora di cena - là è dalle 17:30) che se prese al volo ti permettono di risparmiare ulteriormente. Per accaparrarsele basta entrare in internet in uno dei mille wi-fi disponibili e andare sui classici motori di ricerca. Noi abbiamo fatto così e abbiamo risparmiato un bel po'. Mi raccomando leggi i rating dei posti dove vai... non sempre sono puliti e sicuri. Ci vuole un po' di accortezza ovviamente.

      Noi abbiamo girato in macchina senza problemi e dormito nei vari motel che trovavamo lungo la strada ma non prenotando direttamente in hall/reception ma online. Come ti ho detto i prezzi non cambiano solo da stagione a stagione ma anche da hall a tablet!!

      Spero di esserti stata d'aiuto. Buon viaggio! :-)

      Elimina
    2. grazie mille si é molto utile.. effettivamente noi facciamo quasi due mesi e i parchi che pensiamo di vedere sono quelli che hai visto tu..piu o meno..
      ti ricordi qualche catena di motel pulito ed economico? o qualche sito utile.. avete usato booking.com o altro?
      quello che ci preoccupa per i quasi due mesi é il costo del cibo..il mangiare..voi come vi arrangiavate contando che anche noi abbiamo a disposizione poche soluzioni all'aperto?sapresti indicarmi un costo medio giornaliero?sono ben accetti tutti i consigli..
      Per questo pensavamo a camper anche se si va piu lenti..
      grazie

      Elimina
    3. Ciao Dario,
      capiamo bene che per due mesi di viaggio si stia ben attenti alle spese.. però che bello! :-)
      Continuiamo a rispondere punto punto così ci capiamo meglio:
      1) Sì, di solito abbiamo utilizzato booking.com o expedia.com leggendo recensioni e commenti, come già detto in precedenza.
      2) Ci siamo trovati molto bene nella catena Quality Inn (in generale, perché come sai non sono tutti uguali) e abbiamo sempre lasciato ottimi commenti.
      3) Il cibo è l'ultimo dei tuoi problemi soprattutto se non hai problemi di cuore e fegato. Se per due mesi sei disposto ad arrangiarti un po' senza tenere troppo alla tua salute nei vari fast food secondo noi non si spende molto. Però due mesi così auguri al fegato.... ;-)
      Più cerchi la qualità più ovviamente la paghi.
      Se le dosi sono abbondanti e non riesci a finire un pasto ricordati di chiedere la "Dog box" o semplicemente "Box" dove puoi mettere gli avanzi e portarli via. Là è cosa comune e usuale; nessuno ti guarderà storto come in Italia. (Su questo punto abbiamo un bel po' da imparare). Così si risparmia sicuramente!
      4) Prezzi cibo: 6/7/8 $ da Mac Donald o altre catene, Sturbuck costa caruccio per cappuccini e colazioni. Nei ristoranti vai su di parecchio: raddoppi, triplichi o oltre.
      Inoltre se andate al ristorante tutti i prezzi sono da addizionare anche di mancia (10/15/20%), mentre nei fast food no.
      Se vai in camper puoi comprare cibo al supermercato (anche a peso talvolta) e prepari tu, quindi potresti risparmiare.
      Nei vari ristoranti messicani di siamo trovati bene in generale.

      Altra grande strategia per risparmiare è non prendere da bere oltre l'acqua che ti mettono sul tavolo (che è sempre free refill e gratuita per diritto). Le bevande costano e spesso ci speculano sopra. Il risparmio è minimo di 7-8 $ a pasto.

      Concludendo: in funzione di quanti siete a partire per due mesi fatti bene i conti.
      Tieni presente che nei vari motel paghi a camera e a volte ci si sta anche in 4 e il costo medio si aggira intorno ai 50/60 dollari a notte.
      Non sappiamo quanto costi il camper, ma con questo ordine di grandezza puoi farti già un'idea su cosa ti conviene.
      Ti ricordiamo solo che in inverno fa freddo.

      Speriamo di esserti stati d'aiuto.
      Se hai bisogno siamo a disposizione per quanto sappiamo e per quanto conti la nostra esperienza.

      Elena e Massimiliano

      Elimina

Torna su