Enjoy food, travels and life

Il castagnaccio è un "dolce" ormai conosciutissimo in tutta Italia, ma le sue origini appartengono alla tradizione toscana e quando si parla di tradizione si sa che ognuno la interpreta a modo suo.
Si dice che quello originale, essendo un piatto comunque "povero", prevedeva solo acqua, farina di castagne e pinoli.
Nel tempo poi si sono aggiunte le uvette, lo zucchero, il latte, le noci, il rosmarino e c'è chi ci mette pure le scorze di arancia candita.
In ogni caso è difficile restargli indifferente. O lo si ama, o lo si odia.
E io da bambina lo odiavo.
O meglio, mi piaceva solo l'impasto della farina, purché addolcito e depurato da uvette e pinoli.
Con le manine toglievo ogni chicco di uvetta e ogni singolo pinolo, se no non lo mangiavo.
In casa pur di non rinunciare a questo "dolce-poco-dolce" hanno provato ad accontentarmi in tutti i modi perché, anche se non mi piaceva granché, il castagnaccio in casa non doveva mai mancare, anzi.
E così posso dire di averlo provato davvero in tante salse, con tante aggiunte, con tante omissioni, alto o basso schiacciato.
Ma come spesso succede i gusti cambiano e così è stato.
Del resto che a una toscana come me non piaccia il castagnaccio proprio "'un si pò sentì è!"
Prima ho riaggiunto i pinoli e poi le uvette e adesso sono praticamente tornata alla versione antica della nonna. Il mio babbo dopo il passaggio del testimone (secondo me) lo fa eccezionale!

Oggi vi racconto la ricetta di casa mia, quella che è stata tramandata e quindi forse quella non lontana da quella tradizionale, ma in ogni caso più dolce rispetto a quella d'un tempo.

Per me il castagnaccio vero è quello con acqua, farina di castagne (di quella buona della Garfagnana), pinoli della tenuta di San Rossore, uva passa, rosmarino di casa e buon olio extravergine di oliva.
L'altezza dipende anche qui dai gusti. Noi lo facciamo alto circa 1,5 cm (1 cm è basso e 2 cm è già alto).
Le dosi che indico sotto sono quindi per un castagnaccio alto più o meno così.

Ricetta del castagnaccio toscano tradizionale con pinoli e rosmarino - Chestnutcake italian recipe

Castagnaccio (a modo mio)

Preparazione: 10 min.Cottura: 30 min.Riposo: nessuno
Porzioni: 6 Kcal/porzione: 300 circa
Ingredienti:

  • 350 g di farina di castagne¹
  • 40 g di zucchero
  • 30 g di uvetta
  • 40 g di pinoli
  • 250 g di acqua (l'ho pesata apposta per la ricetta)
  • Olio extravergine di oliva q.b. per ungere la teglia e per un giro sulla superficie
  • Rosmarino a piacere
Preparazione:

  1. Ammollare l'uvetta in acqua per una decina di minuti e poi strizzarla.
  2. Mescolare la farina di castagne aggiungendo acqua poco alla volta. Inizialmente sembrerà che si formino dei grumi ma poi man mano che si mescola il composto risulterà più omogeneo (o meglio, con la farina che uso io non ho mai avuto problemi). Poi unire lo zucchero e mescolare ancora.
  3. Ungere una teglia del ø di 20 cm e scaldare il forno a 180°-200° C in modalità ventilata.
  4. Versare il composto nella teglia e cospargere la superficie con uvetta, pinoli e rosmarino. Ungere la superficie con un filo d'olio.
  5. Infornare per 30 minuti circa. Il castagnaccio sarà cotto quando sulla superficie si saranno formate le caratteristiche sottili crepe.
Note:

  1. Nel caso di persone intolleranti al glutine leggere attentamente l'etichetta del prodotto.
  • Io adoro accompagnarlo con della ricotta freschissima.
www.zonzolando.com © - All rights reserved

Inoltre ci tengo a precisare che la farina di castagne è l'ingrediente che in assoluto fa la differenza per la buona riuscita di questa ricetta. Quella buona si trova in commercio generalmente da metà novembre e per me quella della Garfagnana rimane impareggiabile. Ho provato anche quella del supermercato e purtroppo il risultato non è stato altrettanto buono.
I miei genitori ogni anno mi portano un paio sacchetti che in casa vengono venerati più o meno come dei Santi e me li centellino per tutto l'inverno. Non di più però, perché comunque è un prodotto che nel tempo un po' cambia.

Se la farina di castagne è fatta in mulini dove non vengono trattati altri tipi di farine da cereali, il prodotto può andare bene anche per celiaci. Il castagnaccio infatti non contiene glutine.

P.S.: mi son pentita di non aver fotografato la fetta con la ricotta in modo da far vedere l'altezza del dolce. Magari a breve lo rifaccio e aggiungo la foto. Scusate. Eccola qua come promesso una fettina!

83 commenti:

  1. te ne rubo una fetta, mi piace molto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giulia! Ruba pure, son contenta che ti piaccia :-) Bacio!!!

      Elimina
  2. ciao carissima, sai che non l'ho mai mangiato???
    ha un aspetto favoloso e credo proprio sia una di quelle cose di mio gusto.
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Saby ma allora dobbiamo rimediare! Col fatto che siamo anche vicine, bisogna approfittarne :-) Bacioni!

      Elimina
  3. ma sai che non l'hai mai provato???sigh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh no è! Bisogna rimediare :-) Spero tanto che ti piaccia!!! Se lo provi fammi sapere :-) Buona giornata cara!!

      Elimina
  4. Ecco, il castagnaccio è una di quelle ricetta che mi mancano. Il tuo dev'essere buonissimo! E la foto è bellissima, come sempre! :)
    Un bacione :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi auguro che ti piaccia. Credo che sia molto simile anche a quello della tradizione. Grazie mille Elisa per i complimenti sulla foto.. detto da te è vale doppio :-) Un abbraccio!

      Elimina
  5. Anche in casa mia si è sempre preparato insieme alla farinata di ceci.
    Solo acqua, zucchero, farina di castagne e pinoli...
    Visto che amo sperimentare proverò la tua versione con molta curiosità!
    Buona giornata cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco la farinata! O Cecina, a casa mia, devo metterla al più presto! Anche quella mi piace da morire!!! A casa tua si fa proprio la ricetta di una volta, come ho indicato nel post. Buona giornata anche a te cara!!

      Elimina
  6. Che meraviglia cara *_* sai che non l' ho mai assaggiato!!! Mi salvo la tua ricetta e lo faccio sicuramente.Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok Veronica! Spero che ti piaccia... fammi sapere mi raccomando :-) Bacioni!!

      Elimina
  7. Ciao Elena :) Io faccio il castagnaccio napoletano in una versione riveduta e corretta che non ha nulla a che vedere col vero castagnaccio... ahahahah... ma vabbè, in famiglia, per noi, il castagnaccio è quello! (a breve lo posterò) :D Salvo subito la tua ricetta, voglio assolutamente provarla, deve essere buonissimo! :) Complimenti e un abbraccio, buona giornata! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io devo provare la tua versione allora :-) Non vedo l'ora di vederla :-) Bacioni!!

      Elimina
  8. Io non ho idea.. non l'ho mai assaggiato.. ma datoi che mi piacicono le castagne forse lo adorerei? ma non è detto... Il tuo sembra ottimo con pinoli.. uvetta.. baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia! E' molto particolare e capisco che a non tutti piaccia. Per me è buonissimo e in questa versione credo che accontenti i palati anche più "snobbosi" perché ha un po' di zucchero dentro. Se lo provi fammi sapere!! Bacioni e buona giornata anche a te!

      Elimina
  9. Sai che la mia mamma mi ha regalato un pacchetto di farina di castagne e non sapevo cosa farci tipo fino a un minuto fa? Adesso farò la ZonzoVersion del castagnaccio!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, bene! Mi auguro che sia di quella buona. VAi di ZonzoVersion ahahhaha Grandissima!!! Fammi sapere è! Bacioni!

      Elimina
  10. Ma sai che non l'ho mai assaggiato credo sia molto buono,la foto comunque rende benissimo l'idea....che colori fantastici....amo le tradizioni tutte!!!
    un bacio e grazie mille per il commento che mi hai lasciato,sei stata gentilissima!
    Z&C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un super dolce della tradizione anche se il dolce non è quello classico che ci si aspetta. E' rustico e particolare. Un bacione e il commento te lo meriti tutto cara :-) Buona giornata!

      Elimina
  11. tesoro anche io da piccola depuravo i dolci dai canditi e uvette :O chicco per chicco! il castagnaccio non l'ho mai preparato! splendido davvero il tuo... perfetto e sicuramente buonissimo! complimenti:* un abbraccio grande grande e buona giornata:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh una volta ero schizzinosa adesso mangerei anche i sassi eheheheh Buona giornata anche a te cara!!!

      Elimina
  12. Io lo amo, l'ho conosciuto quando vivevo in Toscana, e l'ho conosciuto proprio così, come il tuo, con uvetta, pinoli e l'irrinunciabile rosmarino.
    Buna giornata zonzolina bella ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nooooo Libera! Ma che mi dici??? Vivevi in Toscana? No, no qui devo approfondire l'argomento! Racconta un po' ;-) Bacioni super Libera!!! E buona giornata!

      Elimina
    2. Firenze, Siena, Grosseto dove ho conosciuto il mio primo amore (assomigliava a Corrado Pani, duiunouCorradoPani?)Ora basta non posso dire tutto pubblicamente ;-) Ma un cuoricino te lo lascio và...ok anche uno per "zonzolino" ♥ ♥
      P.S.: per il "famoso" premio si farà a Roma, data intorno al 22 febbraio.

      Elimina
    3. Eccolo qui: http://2.bp.blogspot.com/_fLlhnB0sq7c/SnGbMMCWIRI/AAAAAAAABnU/IM3cVn5cOV0/s320/Corrado+Pani.jpg

      Elimina
    4. Aidontnou Corrado Pani, ma vedo che era proprio gnocco ;-) Un giorno mi racconterai, a voce spero ♥ Caspita, alla fine il premio è stato rimandato di un bel po'... ti vogliono tenere sulle spine è!!! eheheeh Bacione SuperLibera e buona giornata!

      Elimina
  13. che meraviglia! guardando la foto mi sembra di sentirne il profumo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) Grazie mille!!! Un bacione cara e buona giornata!!!

      Elimina
  14. L'ho provato in tante versioni (però sempre fatte dalla mia mamma) di sicuro rpoverò anche la tua (ma mi limiterò a fornire la ricetta a mamma e a farmelo fare :D).
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaahh eh sei fortunata anche se non ti nego che quando torno a casa apprezzo quello fatto dal babbo senza che io muova un dito eheheh Bacioni!!!

      Elimina
  15. E' uno spettacolo tesoro il tuo castagnaccio e poi è perfetto per questo periodo di feste anzi andrebbe benissimo anche per il mio contest:D!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Imma! Ma dici che lo posso aggiungere?

      Elimina
  16. Per me è un dolce della nonna.. sai che non sapevo che fosse di origine toscana? In effetti un dolce con le castagne era immaginabile:) come te lo odiavo da piccola, ma ora no:)
    Un bacio Zonzolina e a presto:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure per me è il dolce della nonna... della bisnonna e ancora e ancora.. Chissà dove potrei andare a finire :-) Ricambio il bacio! A presto :-)

      Elimina
  17. Zonzoletta, l'ho appena fatto oggi e lo posterò domani. ah, la fiorentinità! :)
    Lo faccio proprio così, solo con le noci in più, Petroni docet. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eehhehe sì i fiorentini lo fano un pochino diverso. Ad alcuni amici ho visto aggiungere pure le scorze di arancia. Non vedo l'ora di leggere il tuo post :-) Baci!!

      Elimina
  18. Ohhhhhhhhh!!!!! Ammirazione... tanta tanta!!!!!!
    A me piace tantissimo, sarà che adoro la cucina rustica, quella della nonna per intenderci!!!!! Meravigliosa anche la foto, insomma tutto perfetto!!! :)
    Tantissimi baci e complimenti di cuore!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehehe troppo buona Lory!! Grazie mille! Ti manco un abbraccio forte :-)

      Elimina
  19. Oh, a me piace proprio così, con il rosmarino incluso....e meno male che non hai messo la foto della fetta con la ricotta perchè se già così ne vorrei ardenrtemente un po', figuriamoci cosa avrei fatto!
    Baci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai dai che prima o poi la metto.. tanto lo rifaccio presto ehhehehe Bacio!!

      Elimina
  20. Ma come ti e' venuto meraviglioso? Mi hai fatto ridere perche' anche io da bimba lo spelizzicavo e toglievo l'uvetta. I picoli ce li tenevo pero'! La ricetta deimmibabbo non ha misure in grammi.... e' un po' artusiana.... "mescola la farina collacqua fino a quando non e' la consistenza giusta"..... ha ha, voglio vedere la mia cognata americana sapere quale e' la consistenza giusta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh anche io Giulia lo faccio assolutamente a occhio guardando la consistenza dell'impasto, ma nel dare la ricetta a chi non lo ha mai fatto dovevo in qualche modo dare un'indicazione (speriamo che tua cognata apprezzo ehehehhe). Ma il tuo babbo cosa ci mette sopra? Bacioooo

      Elimina
  21. Certo che definirlo povero,con quel che costano oggi i pinoli,è quasi un'eresia!Ti confesso che non lo amo particolarmente,ma giuro che se omettiamo le uvette,mi garba e pure tanto!Un bacione cara e complimenti per la foto bellissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già... a quanto pare una volta non costavano quanto un rene! Togliamo le uvette per te allora!! Un abbraccio :-)

      Elimina
  22. Non l'ho mai assaggiato, devo rimediare... Come è vero che i gusti cambiano, io ho scoperto tanti sapori solo da "grande"...
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, come te ho cambiato gusto.. meglio così no? ;-) Bacione!!!

      Elimina
  23. In tutta sincerità non l'ho mai fatto!! L'ho visto fare in televisione venerdì pomeriggio ma non ho fatto in tempo a prendere la ricetta!!
    Provo senza dubbio quella di casa Zonzolando chè è una garanzia!!
    Un bacione e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sììì Carmen e poi dimmi è!! Bacio!

      Elimina
  24. Il castagnaccio è una di quelle ricette che fai perchè ti piace(rebbe)ma che non fai mai più causa insuccesso!!! Prima o poi lo rifarò con la tua ricetta!Ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noooo prova con queste dosi cara e poi ricordati che la farina fa proprio la differenza. In bocca al lupo e se ritenti fammi sapere| Bacio

      Elimina
  25. sai che non lo mai fatto? ma rimedierò, la tua ricetta è cosi invitante! grazie cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mitica Giovanna! Spero tanto che ti piaccia :-)

      Elimina
  26. Risposte
    1. Eh come ho detto... o lo si a ma o lo si odia. Ma magari un giorno ti capiterà come è successo a me di riassaggiarlo e innamorartene :-) Bacio!!!

      Elimina
  27. Oltre a non averlo mai fatto non l'ho nemmeno mai mangiato! A vederlo è bellissimo, mi piacerebbe davvero assaggiarlo! Ciao e buona serata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ornella bisogna rimediare assolutamente :-) Bacione cara!!!

      Elimina
  28. Adoro il castagnaccio!!! L'ho fatto una sola volta ma a mio marito non piace e così non l'ho più fatto:(
    Io la tua ricetta me la segno comunque perché mi piace troppo!!!:) un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma è perfetto! Così te lo puoi mangiare tutto te eheheheh Bacione anche a te :-)

      Elimina
  29. ciao zonzolina! è bello che con l'età si cambi idea e i gusti si modifichino. è una cosa che fa bene! soprattutto per chi al castagnaccio non sa resistere! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, io non so proprio resistere!! Baci Sere!!!

      Elimina
  30. lo adoro...potrei mangiarmelo tutto da sola, ci credi? Ecco perchè lo faccio così poco, eheheheh....
    E poi mi ricorda tanto l'amata Toscana.....

    RispondiElimina
  31. Non l'ho mai mangiato , ma ha una cosi' bella faccia che te ne rubo una fetta e appunto la ricetta :-)

    RispondiElimina
  32. Masi mangiato il castagnaccio....ma guarda che onore che gli fai!
    Una foto spettacolare.
    Voglio assaggiarlo prima o poi....
    Ciao Ele! :*

    RispondiElimina
  33. Noi siamo tra quelli che lo amiamo!! sono la 141 esima...ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima! Io ti seguo da un pezzo anche se piuttosto silenziosamente... ormai sono una tua follower storica :-) eehhhe Sei bravissima! Un bacione!

      Elimina
  34. Mamma mia... o meglio, "babba bia" (visto che sono raffreddatissima)... carissima la mia Elena, fai delle foto meravigliose, ma questo già lo sai...però rendi una torta, che a me di solito non piace, molto ma molto appetibile...dovrò ricredermi... bacio stella!

    RispondiElimina
  35. Sai che sono stata una volta nella zona di Garfagnana?! Se sapevo della farina di castagne così buona me la sarei comprata !!!!!
    A me piace il castagnaccio a dirti la verità non ho ancora una ricetta perfetta magari provo la tua;)
    Baci

    RispondiElimina
  36. E se mi chiamavi te li riciclavo tutti io i pinoli e l'uvetta :D! Io spiluzzico via tutti canditi dal panettone!
    Bene bene che sei tornata alle origini, questa versione Zonzolando mi piace assai, ricca e profumata :)
    Un abcione, buona giornata

    RispondiElimina
  37. Il tuo si che è un castagnaccio con la "C" maiuscola!!! Mica come il mio che, per risparmiare, ho fatto senza pinoli!!!
    Ma le tue ricette sono sempre perfette e le foto bellissime!
    Ma, toglimi una curiosità: tu usi una Canon o una Nikon? Sai, a Natale vorrei farmi un bel regalo ma sono mooolto indecisa sulla marca migliore...
    Un abbraccio e una buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima! Grazie mille! Non uso né l'una né l'altra :-) trovi tutto qui: http://www.zonzolando.com/2012/11/fotografia-ecco-come-mi-arrabatto.html
      Spero che ti sia utile :-) Bacioni!!!

      Elimina
  38. Ciao cara, non ho mai provato a fare il castagnaccio però mi incuriosisce tanto. Prima o dopo dovrei provarlo perché sembra davvero buono! Complimenti!
    Baci

    RispondiElimina
  39. Adoro il castagnaccio!!!! Il tuo è bellissimo!!!! Una piccola curiosità, perché lo faccio spesso, ma non so bene come dovrebbe essere all'interno, mi sembra che rimanga sempre un po' crudo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io guardo la superficie generalmente per capire se è cotto. Se fa quelle belle crepe allora è pronto. Dentro rimane piuttosto morbido se lo fai alto. Se Lo fai basso cuoce prima e rimane più duro. Baciii

      Elimina
  40. Uno splendore! E' tutto splendido, la fotografia, il castagnaccio, la tua versione, tutto!
    Brava, brava, brava! :-)
    Un bacione

    RispondiElimina
  41. Ciao! Grazie per essere passata da me! Buona serata!

    RispondiElimina
  42. questa volta salto perchè non sono un'amante del castagnaccio...ma ti meriti i complimenti perchè ha un'aspetto veramente splendido.......

    RispondiElimina
  43. Noi a casa lo adoriamo ! Lo facemmo una volta ma fu un mezzo disastro .. Non e' facile calibrare dosi e sapori.
    Ora mi terrò in mente la vs ricetta!!
    Tesori miei se il sapore fosse anche solo 1/10 della bellezza della foto non ci sono parole.
    Ultimam mio marito mi insegna a notare la composizione della foto.. E questa vs e' perfetta!! :-)

    RispondiElimina
  44. ciao cara che bel castagnaccio...complimenti!

    RispondiElimina
  45. magnifico è molto correttò l'attenzione agli ingredienti, ingredienti buoni fanno piatti buoni

    RispondiElimina
  46. Ciao, che bellissima presentazione, la foto è molto invitante....sai che non l'ho mai mangiato, peccato non poter assaggiare il tuo!!!
    Baci

    RispondiElimina

Torna su