Enjoy food, travels and life

La scorsa settimana, approfittando di qualche giornata di ferie, abbiamo deciso di fare una passeggiata sul monte Stivo (2058 m). La strada che abbiamo deciso di percorrere è stata quella che generalmente è anche la più battuta, ossia quella sul versante Sud che parte da Santa Barbara, località sopra Ronzo-Chienis (TN). In alternativa si può anche scegliere di salire da Passo Bordala o da Malga Campo.

Lo Stivo è una meta molto frequentata sia per chi vuole godere dello splendido panorama sul Garda, che sulle cime innevate che lo circondano.
Ecco qualche dettaglio sulla passeggiata:

Dislivello: 890 m di salita - 890 m di discesa
Difficoltà: medio-bassa nella prima parte; l'ultimo tratto dalla malga è più ripido
Lunghezza: 4 km circa
Tempo: 2 ore e mezza andata – 2 ore ritorno (sono i tempi di solito indicati ma con un certo allenamento i tempi si accorciano notevolmente)
Periodo: dicembre 2011

Come arrivare al Rifugio Stivo Prospero Marchetti e alla cima:
da Ronzo-Chienis si seguono le indicazioni per Santa Barbara. Si segue una strada asfaltata per circa 2 km, che conduce in Loc. Sant'Antonio in cui si può parcheggiare la macchina per poi proseguire a piedi percorrendo una mulattiera (sentiero 608 bis) che conduce prima ad una malga oramai abbandonata e poi al rifugio Stivo Prospero Marchetti (2012 m). Con poco ulteriore sforzo si arriva alla cima e si può godere di questa vista:

Monte Stivo Lago di Garda come arrivare panorama mozzafiato
Lago di Garda visto dal monte Stivo

Come potete immaginare, nelle giornate limpide si riesce a vedere fino alla Pianura Padana.
Sulla cima poi c'è un punto panoramico circolare in pietra in cui l'escursionista può entrare e puntando ad una a una le varie targhette metalliche può risalire al nome delle montagne che lo circondano.

Catena del Brenta dal monte Stivo

Il monte Stivo è anche una rinomata meta per scialpinismo e durante l'inverno il rifugio, ben ristrutturato, rimane aperto soprattutto nei fine settimana e nel periodo delle vacanze. In occasione dell'ultimo dell'anno il gestore organizza solitamente un cenone (per altro sperimentato nel 2010 molto buono).

Qui sotto a destra una vista dal basso del Rifugio Stivo Prospero Marchetti.

1 commento:

Torna su