Enjoy food, travels and life

La "Desmontegada dele caore" a Cavalese in Val di Fiemme (Trento) è una tradizionale festa che si svolge in occasione del rientro delle capre dall'alpeggio estivo. Quest'anno si svolgeva dal 9 all'11 settembre.

Mostra dei formaggi di Cavalese 2011

Questa festa è suggestiva e rinomata per il rientro in paese dall'alpeggio estivo delle capre che vengono ornate con ramoscelli di abete e fiori. Le capre tutte agghindate vengono fatte sfilare nel cuore del paese in festa in mezzo a due ali di spettatori.
In paese quest'anno era possibile assaggiare specialità gastronomiche alle varie bancarelle allestite lungo le vie principali. Qui si potevano trovare dal formaggio di capra e vacca di vario tipo e pezzatura, allo speck, al burro, alla ricotta, per arrivare al miele e tanto altro ancora.

Una iniziativa molto interessante è stata la mostra/concorso dei formaggi di malga di cui quest'anno si è giunti alla dodicesima edizione. L'obiettivo è stato come sempre quello di promuovere e far conoscere al consumatore le proprietà ed il gusto di questi squisiti formaggi ottenuti con il latte d'alpeggio e prodotti nelle malghe o nei caseifici sparsi per il Trentino.


Il concorso prevedeva sei categorie: formaggio di vacca fresco di malga, formaggio di vacca stagionato di malga, caprino di malga e caseificio, formaggio fresco di caseificio, stagionato di caseificio e formaggi a crosta lavata.
I formaggi si potevano assaggiare gratuitamente durante l'orario di apertura della mostra che quest'anno andava dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00 sia di sabato che domenica.
Devo ammettere che quest'anno erano tutti davvero molto buoni e saporiti.
Era possibile anche la degustazione e l'acquisto di miele di varie qualità accompagnato con pane o l'immancabile formaggio.

Il concorso ha avuto il suo momento clou con la premiazione dei vari vincitori delle categorie in piazza a Cavalese ed è stato simpatico imbattersi in un gruppo di malgari festosi che brindavano la loro vittoria allegramente.
Per i temerari che non avevano ancora la pancia piena (ma dubito!), era previsto un servizio di ristoro a base di polenta, crauti e pasta di maiale per 10,00 €.

0 commenti:

Posta un commento

Torna su