Enjoy food, travels and life

Adoriamo i carciofi tanto quanto detestiamo pulirli: pungono, mani o guanti neri se non si sta attenti, purtroppo tanto scarto e nessun Santo Tecnologico che sia in grado di sostituirci in questo lavoro manuale. Ci fosse una volta, ma dico una, in cui non mi pungo mannaggia!
L'anno scorso ne avevamo un bel po' a disposizione del nostro orto e abbiamo passato un'intera serata post lavoro a pulire, cuocere, frullare e passare al passaverdure una buonissima quanto sudatissima (stiamo in montagna sì, ma ai fornelli in agosto comunque fa caldo) vellutata di carciofi.
Quest'anno (ormai qualche settimana fa, ma non ho fatto in tempo a postare la ricetta prima) abbiamo cercato di faticare meno per cui ci siamo arrangiati con questa ricetta semplice semplice di cui comunque siamo rimasti molto soddisfatti.
Insomma, senza tante convenevoli vi presentiamo la ricetta dei carciofi gratinati al forno:

Ricetta light vegetariana carciofi gratinati - Artichokes gratin light and veggie recipe

Carciofi gratinati

Preparazione: 30 min.Cottura: 30 min.Riposo: nessuno
Porzioni: 4 Kcal/porzione: 200 circa
Ingredienti:

  • 460 g di carciofi puliti
  • 1 limone
  • 30 g di pangrattato
  • 50 g di olio extravergine di oliva
  • 40 g di pecorino stagionato (o misto con Parmigiano)
  • Sale e pepe q.b.
Preparazione:

  1. Pulire i carciofi togliendo le foglie esterne, gran parte del gambo e tagliandone le punte. Eliminare anche la peluria interna con uno scavino.
  2. Metterli in una ciotola piena di acqua e succo di limone strizzato in modo che non si anneriscano man mano che si preparano.
  3. Lessarli in acqua bollente leggermente salata fino a che non risulteranno teneri. Scolarli (non troppo perché nel forno tendono a seccarsi) e tagliarli in quarti o a fettine di circa mezzo cm.
  4. Ungere una pirofila con parte dell'olio e adagiare i carciofi cercando di sovrapporli di poco l'uno all'altro.
  5. Spolverare con il pangrattato, il sale, il pepe, il formaggio e il resto dell'olio di oliva. Infornare per circa 20 minuti a 180°C. Una volta ottenuta una bella crosticina dorata in superficie sfornarli e servirli immediatamente.
www.zonzolando.com © - All rights reserved

7 commenti:

  1. Una cosa che mi piace un sacco è entrare in un blog che non conosce e restarne a bocca aperta...ovviamente ho già fatto un giretto ed ho visto che usi tante verdure (le adoroooooooooo)...per cui non posso che unirmi ai tuoi sostenitori. Complimenti!!!
    Buona giornata ed auguri per la Festa della Donna!!!
    Mila

    RispondiElimina
  2. Ma grazie mille Mila! Non sai che piacere che mi fa leggere le tue parole :-) Inutile dire che ti invito a tornare a trovarci presto, io dal canto mio spero di ricambiare la visita quanto prima :-) Buona giornata!

    RispondiElimina
  3. La conservazione del prodotto è possibile considerata la formazione di tossine nel carciofo cotto ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il carciofo cotto va consumato nel più breve tempo possibile. E' meglio consumarlo subito al momento del pasto, se dovesse avanzare a pranzo è possibile consumarlo per cena (io l'ho fatto) ma non sono andata assolutamente oltre. Non lo do come consiglio però come comportamento da seguire, è a rischio e pericolo dell'utilizzatore. Grazie per il commento e la precisazione molto utile.

      Elimina
    2. Scusa, forse ti riferivi al congelamento?
      Io non ho avuto problemi, appena cotti (solamente lessati senza gratinatura) li ho fatti raffreddare molto velocemente e congelati. Non ho avuto problemi, ho solo avuto premura di riconsumarli nel giro di un mese.
      Spero di averti risposto.
      Cari saluti

      Elimina
  4. sono un ottima versione, si presentano bene e sono gustosi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Günther! Buona giornata :-)

      Elimina

Torna su