Enjoy food, travels and life

Benvenuti al nuovo appuntamento con la "Zonzolando's Serendipity Box", la scatola che serve a ricordare i piccoli grandi piaceri della vita, cogliendo il meglio di ciò che ci offre.

Troppo spesso infatti le nostre giornate sono riempite di pensieri e preoccupazioni tendendo a dimenticare il bello che nella vita c'è (sempre!). Con questa scatola voglio immortalare, se non tutto, gran parte delle cose belle che riempiono la mia/nostra vita quotidiana (ma che potrebbe essere anche quella di tutti), dalle grandi alle piccole cose che ci rendono felici e, ancora meglio, sereni.

Oggi non ho nemmeno il tempo per fare una piccola introduzione a queste box. Riprendo subito dall'ultima box e proseguo con la Serendipity Box n° 202 (mamma mia quante iniziano ad essere!):
  1. La mia mezza vita passata con Massi era una data che non potevo farmi scappare dal festeggiare. E' un traguardo importante, un simbolo di capienza della felicità. La visione del bicchiere oramai inevitabilmente pieno.
  2. In una giornata particolarmente soleggiata, dopo una serie di giornate segnate solo da acquazzoni, imbattersi in una distesa di fragoline di bosco. Così tante e grosse non ne avevo mai viste.
  3. Del raccolto parte è finito subito nelle nostre pance deliziate da cotanta novizia, altrettante ne abbiamo utilizzate per ricoprire questa crostata. Giuro che è stata una delle più buone che abbia mai fatto.
  4. Quando fuori imperversa un temporale con tuoni e lampi da paura e si è in macchina al riparo ad ascoltare la pioggia battente.
  5. Lo shopping sfrenato sfianca e così ecco un pranzetto per riprenderci un po' dalla sfacchinata.
  6. I fiori delle mie orchidee bianche: la grazia assoluta.
  7. "Massi oggi stacco da tutto, se no strippo. Andiamo al lago?" Ed eccomi/ci qua su un pedalò nel bel mezzo di un laghetto con un panino in mano a godermi/ci una domenica di strameritato riposo.
  8. Il mio Massi sul giornale mi fa sempre un pochino gongolare, ecco.
  9. Cito dall'account Instagram di Zonzolando (20 giugno): "About last night: a) ho scoperto che Torino è meravigliosa, anche di notte; b) che a Torino l’aperitivo è una cosa seria, molto seria! c) che la bagna cauda è qualcosa di libidinoso."

Quando tutto quadra nella Serendipity Box n° 203:
  1. Chilometri e chilometri percorsi di sera nelle bellissime vie di Torino. Vuoi non fartelo un fantastico gelato con il tuo cicerone Angelo?
  2. Cornetto e cappuccino, la mia colazione preferita quando sono in giro. Questo era ripieno di crema di mandorle, una cosa eccezionale.
  3. E come se i chilometri non fossero stati abbastanza, ecco anche un giro a Roma. Ehm... ehm, sono arrivata in ritardo per colpa dei treni. Praticamente il colmo!
  4. Mes petits fils. Storie di ordinari weekend.
  5. Molti animali mi fanno paura, soprattutto molti insetti. Mi sento quasi in colpa quando li vedo così innocui e il loro canto (quello dei grilli) mi piace un sacco. Insieme a quello delle cicale è il suono dell'estate.
  6. Apprezzatissimi regali da Israele. Grazie Emanuela e Youssef.
  7. Quando tutto quadra, quando dopo una giornata di lavoro estenuante, tornare a casa e trovare la casa linda e pinta, con persino le ante dei mobili raddrizzate, così tanto che nemmeno il cellulare riesce a prendere tanta perfezione.

E infine gli ultimi giorni trascorsi nella Serendipity Box n° 204:
  1. Stare sdraiati su un prato mentre lui, compagno fedele e paziente, tiene d'occhio ogni minimo movimento intorno.
  2. Andare a ritirare la pagella alla mia età, beh... fa un certo effetto. 2° anno arrivo!
  3. Direttamente dall'orto dei miei suoceri la perfezione estetica e del gusto. L'amore a prima vista (adesso!).
  4. La mia incapacità di stare ferma produce "gli eserciti dell'insonnia".
  5. C'è chi non ha nemmeno una finestra che guarda verso l'esterno in ufficio (vedasi la scrivente) e chi in ufficio (vedasi il maritino della scrivente) ha pure il parco con i caprioli. C'è da chiedersi dove preferisco passare la pausa pranzo per caso?
  6. Mangiare la frutta direttamente dall'albero (soprattutto se non trattata) come si faceva una volta.
  7. Io, lui, l'immancabile cagnolone che ci segue ovunque, un prato, una coperta (che il fieno appena tagliato punge), il pranzo nello zaino e le guide per la prossima zonzolata alle porte. Quei giorni che vorresti rivivere all'infinito come un disco rotto.
  8. Le App che ci guidano nei luoghi senza cartine, senza indugio e con una precisione che fa paura. In questi giorni le ho usate come il pane.
  9. The last but not the least: la quattordicesima!

L'aforisma degli ultimi giorni trascorsi me lo dedico:
"Stay hungry, stay foolish."
(Steve Jobs)


Nonostante sia sempre di più la fatica a tenere il blog e a trovare il tempo per scrivere, cercherò di non perdere almeno questo diario di bei momenti. Nella mia follia quotidiana voglio trovare il tempo da dedicare al futuro, ossia quando rileggerò questi momenti ricordandomi di quanto diamine mi sono data da fare, al meglio che ho potuto fare.
Scappo ancora a correre nella vita.
A tutti noi: buona ricerca di bei momenti! Ce ne sono sempre!

2 commenti:

  1. Che belli i tuoi racconti di vita. Brava scappa a correre nella vita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheh ci provo! E' che spesso lei corre più veloce di me ;-)

      Elimina

Torna su