Enjoy food, travels and life

Benvenuti al nuovo appuntamento con la "Zonzolando's Serendipity Box", la scatola che serve a ricordare i piccoli grandi piaceri della vita cogliendo il meglio di ciò che ci offre.

Troppo spesso infatti le nostre giornate sono riempite di pensieri e preoccupazioni tendendo a dimenticare il bello che nella vita c'è (sempre!). Con questa scatola voglio immortalare, se non tutto, gran parte delle cose belle che riempiono la mia/nostra vita quotidiana (ma che potrebbe essere anche quella di tutti), dalle grandi alle piccole cose che ci rendono felici e, ancora meglio, sereni.

Parto da dove ci siamo lasciati l'ultima volta e proseguo con la Serendipity Box n° 168:
  1. Prendi un giorno al lago, mettici una passeggiata mano nella mano col tuo amore, aggiungi una spruzzata di colori del tramonto sullo sfondo e guarnisci con una coppa gelato gigante. Gustala lentamente ed ecco servita una delle ricette della mia serenità.
  2. Un lavoro che mi ha dato una gran soddisfazione: salvare una poltrona dalla discarica e ricavarne una nuova che mi piace un sacco.
  3. Dormire in tenda. Dormire in tenda attrezzati specificherei meglio. L'ho fatto troppo poco in gioventù purtroppo e con Massi mi sono divertita un sacco.
  4. Un trekking all'avventura con un quadrupede appresso e due zaini che ci parevano due macigni. Il mio fiato corto un po' per il peso, un po' per la salita. Stuzzicare i miei limiti, mettermi alla prova. Questa è la nostra foto ricordo (che immortalare le nostre facce era meglio non farlo), quasi al rientro a casa, alle prime luci del mattino (che dopo si moriva per il caldo). I 7-8 cm persi in statura per lo schiacciamento e incurvamento della schiena non si notano granché perché camminavamo a un palmo da terra per la soddisfazione. :-)
  5. Quando Massi mi porta a pranzo fuori "in un posticino che conosco".
  6. Prendi una pesca e falla a fette, guarniscila in un piatto con quel che ti piace, servila all'ombra di un ombrellone con libri, giornali e tempo libero a volontà: ecco un'altra ricetta della mia serenità.
  7. 38° C all'ombra. 38° C all'ombra alle 5 del pomeriggio. Ode all'aria condizionata e Nobel alla pace a chi l'ha inventata.
  8. Chincaglierie che fanno luccicare gli occhi delle blogger.

Ancora giorni di ferie e impagabile tempo libero nella Serendipity Box n° 169:
  1. Fra i mazzi di fiori più belli che mi si possono regalare ci sono quelli di zucchine. Come direbbe Vulvia: "Sapevatelo!"
  2. Ecco dove e come è finita una chincaglieria dell'altro secolo che stava per essere buttata. La amo.
  3. Commissioni di lavoro/hobby che prendono tempo è vero, ma che sono quasi un divertimento. Fosse sempre così!
  4. Quegli aperitivi che sono più un confessionale che quattro "ciacere".
  5. Dopo anni secoli di racchetta al chiodo tornare in campo a fare quattro tiri. Dopo tanto stop lo scopo del gioco non era battere l'avversario ma cercare di fare con lui il massimo numero di palleggi senza interruzioni. Tanto correre si correva come dei matti lo stesso. Per la cronaca in vista di futuri e sperati miglioramenti: 60 passaggi.
  6. Macedonia con crema chantilly fatta con zucchero e panna montata ricavata dal latte crudo. Una volta assaggiata, quella del supermercato è difficile riuscire a chiamarla ancora panna.
  7. Aveva un diametro di 28 cm, se ne è andata in meno di 24 ore, e io ne ho mangiata solo una fettina. Foto di Massi, il peccatore.
  8. Una mise en place che mi piaceva un sacco, che mi rilassava al solo vederla.
  9. Nello stesso locale del punto precedente ho assaggiato gli gnocchi al baccalà più buoni della mia vita.

Laghi dalle acque cristalline, passeggiate all'aria aperta e catene montuose a perdita d'occhio nella Serendipity Box n° 170:
  1. Ok, se volete replicare segnatevela perché questa è la ricetta della mia serendipity ideale: prendi una giornata di sole e prepara il pranzo al sacco che ti piace e mettilo da parte. Fai un giro spensierato del lago mano nella mano col tuo lui, poi prendi un pedalò con le sdraio e piazzati in mezzo al lago a prendere il sole nel totale relax (nel mio caso unta e bisunta di protezione solare 50 che se no la serendipity si va a far friggere insieme alla mia pelle). Goditi il panorama finché ce n'è. Torna a riva, monta sdraio, coperte e quel che ti piace e inizia il tuo picnic con tutto l'occorrente tenuto da parte e finisci in totale relax la giornata. Fare il bis appena possibile.
  2. Un giro improvvisato in moto che è diventato una zonzolata con aperitivo a Folgaria.
  3. Una giornata al Lago di Tovel con amici. Che posto incantato!
  4. Ecco che fine hanno fatto i fiori di zucchina della serendipity precedente. Ripieni e fritti, che nel vaso erano sprecati. ;-)
  5. Quando l'orto vira dal verde al rosso. Che spettacolo, che abbondanza, che profumo e che soddisfazione!
  6. Un mare di salsa di pomodoro con cui fare conserva per l'inverno, e sugo per il nostro pranzo ovviamente.
  7. I panorami che non smetteresti mai di ammirare.
  8. Il nostro Docs che ci segue sempre e ovunque e che fa la guardia al nostro picnic.
  9. Dopo una giornata no, una pizza con amici e una serata in allegra compagnia è sempre quel che ci vuole.

L'aforisma che ho scelto per questa volta è:
"L'educatore deve avere il cuore del poeta e la mente dello scienziato."
(Maria Montessori)


Buone vacanze, buon rientro, buone serendipity a tutti!

7 commenti:

  1. quante belle esperienze hai elencato, mi è piaciuto molto il restauro di quella sedia,bravissima !Buona domenica

    RispondiElimina
  2. Ma che meraviglia, complimenti!!!!

    RispondiElimina
  3. Spero che possano essere giorni ricchi di serendipity anche per voi! :-) Ciao!

    RispondiElimina
  4. Sempre meravigliose le vostre uscite, invidio molto quello coppa con la panna da latte crudo e il lavoro artigianale della sedia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Carmine! Mi fa piacere che hai la passione anche tu per l'home made! :-) Bacioni!

      Elimina
  5. Ma che meraviglia cara!!!!
    La sedia è fantastica!!! MI piace moltissimo come si presenta dopo il lavoro fatto, l'adoro!!!
    Un bacio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che cara che sei Sabrina, grazie mille! E sai che è stato più facile di quanto credessi? :-) Bacioni!

      Elimina

Torna su