Enjoy food, travels and life

Ma se lo avessi chiamato "Ciambellone al cioccolato e nocciole" sarebbe stato altrettanto allettante sto titolo?
Perché chiamarlo ciambellone non mi piace, mi pare quasi di sminuire contante calorie in altrettanta bontà.
Che sia forse per il suono della doppia "ll" con l'"one" finale?
Che sia forse perché l'inglese dà quel che di esotico che piace sempre?
Che sia forse perché sono matta e basta?
Eh mi sa di sì...
Ma non credetemi matta se vi dico che è buonissimo, perché lo è.
E tanto! :-)

Ricetta ciambella al cioccolato e nocciole senza burro light chocolate and hazelnut bundt cake amazing recipe

Questo dolce è nato dalla voglia di rivisitare in chiave invernale questa deliziosa ciambella al limone che in casa faccio spesso perché buona, morbida, profumata, leggerissima e soprattutto molto veloce.
Il cioccolato era l'ingrediente perfetto per scaldare e arricchire il dolce e il fatto di avere a disposizione nocciole del nostro bell'albero pareva proprio la cilieg... "nocciolina" sulla torta.

Ho dovuto rivedere un po' le proporzioni delle dosi per via dell'aggiunta del cioccolato fondente e dopo un paio di tentativi sono arrivata a questa versione, ancora senza burro, che ci è piaciuta un sacco.
Ecco la ricetta:

Chocolate and hazelnut bundt cake

Preparazione: 20 min.Cottura: 60 min.Riposo: 60 min.
Porzioni: 12 Kcal/porzione: 355 circa
Ingredienti:

  • 200 g di farina 00
  • 250 g di ricotta (meglio se di pecora)
  • 100 g di cioccolato fondente
  • 150 ml di latte intero
  • 50 g di cacao amaro in polvere + q.b. per rivestire lo stampo
  • 250 g di zucchero
  • 3 uova
  • 16 g di lievito (1 bustina)
  • 1 baccello di vaniglia
  • 50 g di nocciole non spellate
  • 2 g di sale
Per la crema ganache:
  • 100 g di cioccolato fondente
  • 75 ml di panna fresca
  • 25 g di burro
Per la decorazione:
  • 30 g di nocciole non spellate
  • 1 pizzico di sale
Preparazione:

  1. In un pentolino scaldare il latte senza farlo bollire, toglierlo dal fuoco e farci sciogliere completamente il cioccolato fondente spezzettato in cubetti. Lasciare raffreddare.
  2. Accendere il forno in modalità ventilata a 180°C.
  3. Setacciare assieme la farina, il cacao amaro e il lievito. A parte estrarre dal baccello di vaniglia tutti i semi.
  4. In una capiente ciotola montare per qualche minuto con le fruste le uova assieme allo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro, gonfio e spumoso.
  5. Al composto di uova unire i semi del baccello di vaniglia e poi, poco alla volta e fino ad esaurimento, la ricotta (ben scolata), le polveri setacciate e il cioccolato fuso. Infine unire anche il sale e continuare a montare fino a che l'impasto non sarà liscio, denso e omogeneo.
  6. Aggiungere le nocciole intere e con una spatola amalgamarle bene al composto.
  7. Trasferire tutto in uno stampo per kugelhupf o bundt con ø 22 cm precedentemente imburrato e infarinato con del cacao in polvere (non con farina).
  8. Infornare e cuocere per 50 o 60 minuti controllando la cottura con uno stecchino; se uscirà asciutto dopo averlo inserito al centro del dolce allora sarà pronto, altrimenti prolungare la cottura ancora per qualche minuto. Spegnere il forno e lasciarlo ancora una decina di minuti all'interno prima di estrarlo e farlo raffreddare completamente.
  9. Una volta fredda (almeno un'ora di riposo più tardi) procedere a decorare il dolce con la crema ganache al cioccolato facendo sobbollire la panna in un pentolino. Toglierla dal fuoco e unirla al burro e al cioccolato fondente in una ciotola. Mescolare molto bene con una piccola frusta fino ad ottenere una perfetta ganache liscia e cremosa.
  10. Posizionare la ciambella su una grata per dolci e colare la ganache sul dolce.
  11. Tritare grossolanamente le nocciole e cospargerle sulla ganache assieme ad un pizzico di sale.
www.zonzolando.com © - All rights reserved

La consistenza è morbida, spugnosa, leggermente umida e non allappa in bocca. Si inzuppa perfettamente nel caffè e nel cappuccino della mattina è fantastico. Se poi, senza l'intento di fare pubblicità, lo abbinate con una crema di whisky (io l'ho fatto con quello di una nota marca portato da amici a cena) è da leccarsi i baffi.


Insomma provatelo, poi mi direte. :-)

20 commenti:

  1. Sei una matta e basta ahahah!E tra matte ci intendiamo soprattutto a tavola,quando abbiamo da gustarci un dolce così invitante,così cioccolatoso,così godurioso,così ...tutto!La foto della fetta con le nocciole in bella mostra è spettacolare...Grazie Elena per questa delizia!

    RispondiElimina
  2. wow,che dire,prendo quella fetta poi ripasso per riprenderne un'altra,bellissima

    RispondiElimina
  3. Non dovevo vedere proprio stasera questa ricetta. Ho una gran voglia di dolci in questi giorni, domani se trovo la ricotta buona lo faccio. Grazie per la ricetta, sarà sicuramente buonissimo.

    RispondiElimina
  4. A me la parola ciambellone mette tenerezza e mi da tanto il sapore di casa e coccole, ma di quelle buone e vere. E il tuo ciambellone o bundt ha tutta l'aria di essere una coccola coi fiocchi :) Buono!
    Ps. i tuoi commenti erano arrivati, ma chiccà perché me li ha messi nello spam :)

    RispondiElimina
  5. Chiamalo come vuoi.. io vedrò sempre un dolce super goloso.. che mi fa una tremenda gola soprattutto adesso dopo pranzo con un bel caffè.. Smackkk

    RispondiElimina
  6. buonissimo, e poi io amo i dolci con le nocciole, anche io oggi non sapevo come chiamare un dolce, a volte sorge sto dubbio! baci

    RispondiElimina
  7. Sulla bontà non ho dubbi, a me piaceva anche se lo chiamavi ciambellone.

    RispondiElimina
  8. in qualunque modo lo avessi chiamato avrei sbavato comunque davanti allo schermo !

    RispondiElimina
  9. Occavolo questo deve essere da sballo!!! in effetti in inglese fa più chic, comunque puoi chiamarlo come ti pare ma la bontà rimane. E' così invitante con quelle nocciole intere all'interno. Questo non me lo faccio proprio sfuggire

    RispondiElimina
  10. un capolavoro questo dolce, bello e godurioso, mi piace assai!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  11. Mi sei mancata non riuscivo piu' ad entrare nel tuo blog.....una favola di dolce bravaaaa

    RispondiElimina
  12. Ecco! Mi confermate che sono matta, perché a voi ciambellone non suona male affatto. Chissà perché m'è presa questa paranoia stupidina... ;-) Grazie a tutti per i commenti e se lo provate fatemi sapere che cosa ne pensate. Buon weekend :-)

    RispondiElimina
  13. Sìììììì una visione golosissima, quanto i piace così cioccolatoso questo ciambellone!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cioccolatosissimo! E pure noccioloso :-) Grazie per essere passata e aver lasciato un commento. Buona serata :-)

      Elimina
  14. Ahahah però hai ragione il nome in italiano sa di roba vecchia! ahah mi hai fatto proprio ridere! a me sembra davvero delizioso! ecco cosa mi manca lo stampo per la bundt cake che quasi quasi lo chiedo per Natale... bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, fa davvero la differenza sai? Ho anche provato con lo stampo normale ma non è proprio la stessa cosa. Dai dai che son sicura che sei stata buona e che Babbo Natale sarà farti felice :-)

      Elimina
  15. L'ho fatta, inizialmente hanno storto il naso pensando alla linea l'incombere delle feste ma poi è bastato il primo intrepido pioniere e tutti l'hanno adorata, infischiandosene delle kcal!
    Sei bravissima. A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Eleonora! Non sai che piacere che mi fanno le tue parole. E poi... direi che questo peccato di gola ogni tanto si può proprio fare, ne vale proprio la pena :-) Pensa che l'ho fatta anche io per i miei ospiti a Natale. :-) Spazzolata! Buone feste e buon anno!

      Elimina

Torna su