Enjoy food, travels and life

Questa volta la "Zonzolando's Serendipity Box", la scatola che serve a ricordare i piccoli grandi piaceri della vita cogliendo il meglio di ciò che ci offre, raddoppia!

Oggi infatti non ci sarà solo il resoconto degli ultimi giorni ma di un anno intero!
Procediamo prima però con calma e partiamo seguendo il solito copione, ossia con il riassunto dei piccoli momenti felici degli ultimi giorni trascorsi: la Serendipity Box n° 23, quella delle feste natalizie.
  1. Le partite a carte in famiglia, un must nelle giornate di festa da quando ero bambina!
  2. I regali fatti, i regali ricevuti e un biglietto, beh... a dir poco speciale! No, forse il termine più appropriato è impagabile. Thank you mom & dad! ;-)
  3. Giocare a farsi foto con maschere di carta a pupazzo di neve, folletto, Babbo Natale, renna eccetera. Il giorno di Natale in casa ci siamo sbizzarriti con foto e combinazioni talvolta folli. La cosa bella è stata che anche i "grandi" si sono prestati (non l'avrei mai detto!) e divertiti a farle.
  4. I quintali di dolci che ho mangiato! Oh mammina quanto sono golosa! In foto per esempio c'è uno dei miei preferiti, uno di quelli per cui vado pazza: pandoro con crema al mascarpone e scaglie di cioccolato (la ricetta la trovate qui).
  5. La tavola del giorno di Natale proprio come la volevo: con sorrisi, musica, luci, buon cibo, tante chiacchiere e soprattutto tutti insieme riuniti. :-)
  6. Le montagne dopo l'ultima nevicata, uno spettacolo abbagliante.
  7. L'ennesima cena, l'ennesimo antipasto seguito da non so quante portate, bis, tris e altri dolci. Ogni volta mi stupisco di quanta roba possa stare nella mia pancia. Eppure che gioia il cibo!

E ora è venuto il momento di chiudere l'anno, di tirare le somme, di fare un bilancio di questo 2013: uno degli anni più belli, magnifici, ricchi di soddisfazioni e felicità che io abbia mai avuto. Un anno che sicuramente ricorderò per sempre! Un anno che so aver goduto, osservato, gustato, imparato, per dirla in una parola "vissuto".
Racchiuderlo in una semplice box era praticamente impossibile, ma ci ho provato comunque ed ecco quindi quello che sono riuscita a fare qua sotto:
  1. Le sciate, le "culate" per terra (ohi, ohi!), la neve, le cioccolate calde con panna, i boschi innevati, le mani fredde, gli zigomi rossi, le mani di Massi che cercano di riportarmi ad una temperatura che possa ridefinirmi "viva".
  2. Il nostro viaggio in California, Arizona, Nevada e Utah. Le città, il deserto, il Grand Canyon, la Monument Valley, i parchi, l'oceano, le spiagge, i profumi, i colori, i nuovi sapori, la gente, la vita che nei viaggi si moltiplica e ti permette di vivere una, dieci, mille altre vite.
  3. L'Antelope Canyon, un luogo per me simbolo non solo dello splendido viaggio in USA, ma di quanto sia magica la vita, di quanto ogni giorno bisogna ringraziarla, di quanto io sia fortunata, di quanto io voglia trovare la fortuna (la magia!) anche dove talvolta non c'è, o non la si sa vedere.
  4. Zonzolando..., il mio amato angolino. Un blog dove, seppur non sempre presente e costante, cerco di raccontare un po' di tutto: cucina, viaggi e anche di me (se no che B-log sarebbe?). Un blog che mi ha regalato una marea di soddisfazioni fra cui anche poter collaborare con una rivista online come Threef.
  5. A proposito di belle occasioni createsi grazie al blog, ecco che non potevo dimenticarmi del viaggio in Svizzera. Ho avuto il piacere di visitare numerosi caseifici, assaggiare formaggi strepitosi, cenare addirittura in una carrozza trainata da cavalli e visitare posti incantevoli in compagnia di altre foodblogger. Un'esperienza davvero fantastica.
  6. Le innumerevoli zonzolate, grandi o piccine, lontane o dietro casa che io e Massi, da soli o con amici ci siamo fatti. Luoghi visti, triti e ritriti, oppure posti nuovi, di cui come al solito mi innamoro, e dove lascio un pezzettino di cuore, ma che in cambio mi regalano collezioni di ricordi e pezzi di vita.
  7. Il mare, non solo in estate ma tutto l'anno. Le spiagge (quelle deserte le adoro!), le conchiglie, la sabbia che si infila ovunque, il sole che mi arrostisce, i quintali di crema solare che mi spalmo addosso (sì, sono io che mantengo le case produttrici di creme solari, sappiatelo!), il salmastro che si appiccica addosso e che si impregna nei capelli, l'odore del mare, il sale, il rumore delle onde di cui non riesco mai a stancarmi.
  8. Le feste, i compleanni, le torte, i regali, fare felici le persone che ami e perché no, anche farsi festeggiare. Ogni occasione è buona per festeggiare insomma. :-)
  9. Gli aperitivi o le cene con gli amici, le chiacchiere davanti a un bel piatto o a un bicchiere di vino, oppure davanti a quintali di biscotti come al cookie swap di ComidaDeMama. Son cose! Viva gli amici!
  10. La nostra nuova compagna di zonzolate (oltre alle nostre due più ecologiche biciclette pieghevoli - la Nina e la Pinta - in alto sopra), che ci ha scarrozzato in giro un bel po'. Adoro trasformarmi nello zaino umano di Massi e godermi il viaggio stretta a lui.
  11. Il piacere di cucinare e di mangiare ovviamente, che per tutto l'anno non mi ha mai abbandonata; avere le mani in pasta sempre, sfornare vecchie ricette o di provarne di nuove. E' sempre fantastico! Spero che questa passione non si esaurisca mai. Nella foto sono immortalata nella preparazione di una delle ricette che preparo più spesso, i biscotti preferiti di Massimiliano (questi qua). Giuro che non so quantificare la quantità di biscotti che ho sfornato quest'anno!
  12. I gelati! Non potevo non mettere questa immagine. Non solo mi hanno accompagnato per tutto l'anno, ma come avrete visto sono stati un appuntamento fisso anche nelle serendipity passate. Ne ho pubblicati di ogni genere: dalla coppetta mini, al cono, alle coppe giganti ottocento gusti, e ogni volta imprecando per esserci sempre ricascata, per non aver saputo resistere alla tentazione e chiamando DOTTOREEE! Ebbene non c'è niente da fare: adoro i gelati.
  13. Infine la casella più grande, quella centrale. L'unica casella che conta veramente, che offusca tutte le altre, quella più importante. Senza di lei nessuno degli altri punti esisterebbe, nessuno sarebbe stato così speciale. La vera essenza del 2013 è lì dentro e qui davvero non servono spiegazioni, ogni parola diventa superflua. Una casella talmente personale e profonda che è impossibile spiegarla, ma sono convinta che non serva, perché parla da sola.


L'aforisma della settimana, ma anche l'augurio per il 2014 è:
"Voglio che ogni mattino sia per me un capodanno.
Ogni giorno voglio fare i conti con me stesso, e rinnovarmi ogni giorno."
(Antonio Gramsci)


E adesso la fatidica domanda: "Cosa mi aspetto dal prossimo anno? Cosa vorrei?"
"Niente" vorrei rispondere, perché così ogni cosa che verrà sarà pura gioia. Eppure in cuor mio so che sarei ipocrita; la verità è che vorrei un anno che non avesse niente di meno e niente di più di quello che è stato il 2013, anche perché di più non so se si può avere la fortuna di averlo.

Incrocio quindi le dita speranzosa per un altrettanto scoppiettante anno nuovo e auguro a tutti uno strepitoso 2014!
Buone zonzolate, buone feste, buon viaggio di vita e di esperienze a tutti!
BUON ANNO! :-)

12 commenti:

  1. Auguri di un buonissimo e sereno anno!!
    un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a te Vale!! Ricambio il bacio :-)

      Elimina
  2. Auguri per questo nuovo anno con la speranza che ci possa portare ciò che effettivamente ci serve per vivere dignitosamente la vita.

    RispondiElimina
  3. tanti auguri di buon 2014 a te e tutti i tuoi lettori

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che caro Carmine! Pure ai lettori :-) Ricambiano anche loro son sicura!!

      Elimina
  4. Ti auguro un 2014 pieno di gioia! un abbraccio Annalisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a te Annalisa :-) Un abbraccio

      Elimina
  5. Buonissimo 2014 ...lo speriamo di cuore senza grandi cose ....salute ,serenita' e amore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cinzia! Grazie mille e ricambio davvero di cuore :-)

      Elimina

Torna su